LEGGI DEL CHAKRA

Introduzione

Molto spesso si parla di Chakra su come attivarli, curarli, scoprirli, riconoscerli, collegati all’equilibrio fisico e mentale. Tutto questo cosa vuol dire?

Nelle tradizioni orientali si dice che oltra al nostro corpo fisico abbiamo anche quello energetico, detti chakra, che accumulano energia.

Usare, aprire i propri Chakra vuol dire far uscire l’energia di ogni nostro singolo punto energetico, al contrario averne uno o più bloccati significa che l’energia non fluisce come dovrebbe.

Solo quanto tutti i nostri punti energetici sono in equilibrio l’energia fluisce correttamente e porta ricchezza, benessere, pace, successo, armonia, amore, realizzazione del nostro sè, la vera essenza della felicità.

I 7 Chakra sono legati alle 14 Leggi Universali, quando uno di essi è bloccato tutti gli altri ne risentono, limitando creando blocchi.

Ricordo che le 14 Leggi Universali sono le regole della vita e del cosmo sono i nostri organi invisibili, il nostro punto energetico della nostra vita del nostro equilibrio del nostro benessere, e tutto questo ci basta per restare in armonia con noi stessi, per raggiungere ogni nostro desiderio!

Bisogna lavorare su entrambi, le vibrazioni energetiche sono uno strumento molto potente quando si riesce a bilanciare i chakra vibreranno nella giusta risonanza con l’universo, e di conseguenza con le leggi universali.

” Raggiungi la gioia e tutto il resto viene da sè. “

Citazione Buddha

Come si riportano i Chakra in equilibrio?

Possono essere bilanciati in tanti modi con molte tecniche, pratiche, anche attraverso un consulto si possono spiegare dando delle guide consigli pratici per diventare maestri di sè stessi, curatori.

C’è da ricordare che le Leggi Universali sono 14 e i Chakra sono 7, ma possono essere armonizzati tutti insieme, per crescere spiritualmente per svolgere un percorso interiore, per produrre effetti sulla propria vita.

La propria energia interiore fluirà libera senza ostacoli tutto si manifesterà nella propria vita! Semplicemente lavorando su di noi!

Ricordatevi che siamo noi ad avere il comando del nostro corpo del nostro animo immaginate di essere in una cabina di comando e che il nostro corpo ha bisogno di essere guidato, e i chakra possono essere un sistema di lettura dei centri energetici di noi stessi.

I 7 Chakra più importanti

Soffermiamoci su i 7 chakra più importanti:

  • 1 Chakra della Radice o Muladhara.
  • 2 Chakra Sacrale o Svadhisthana.
  • 3 Chakra del Plesso Solare o Manipura.
  • 4 Chakra del Cuore o Anahata.
  • 5 Chakra della Gola o Vishuddha.
  • 6 Chakra del Terzo Occhio o Ajana.
  • 7 Chakra della Corona o Sahasrara.

Quando non sono in equilibrio questi fulcri energetici cagionano scompensi, problematiche a volte malattie. Vi guiderò sulla guarigione di essi, attraverso anche le Leggi Universali che agiscono su Padma, loto, un altro nome con cui vengono chiamati i chakra, sbloccando l’energia e portando guarigione.

Uno dei principali sintomi che si rivelano che uno dei chakra o più sono in disequilibrio è la mancanza di energia vitale, quanto ti senti spento, depresso, stanco, questo vuol dire che l’energia non circola bene. I tuoi vortici anziché mettersi rapidamente in movimento e assumere una configurazione a spirale, restano fermi o si muovono a fatica lentamente.

Ogni Chakra bloccato comporta l’automatica violazione di ben due Leggi Universali: che si riflette sul piano mentale, fiico, emotivo, creando una realtà distante da quella desiderata.

Quando i propri Chakra sono fortemente sbilanciati si perde completamente il controllo della propria vita, e ci si ritrova in un vortice di eventi, disperati, begativi, imprevisti, situazioni economiche malsane, problemi di coppia, ecc…

Avere i propri centri energetici in equilibrio e in armonia con le leggi universali vuol dire che tutto è rispettato che si lavora in armonia che tutto intorno a noi va bene.

Il Chakra che vuol dire ” cerchio della vita” indica un centro energetico del nostro corpo addetto alla creazione e distribuzione del prama ossia l’energia vitale.

Conosciamoli

Chakra della Radice Muladhara

Il primo Chakra è posto alla base della spina dorsale è associato alla sopravvivenza il suo colore è il rosso e il suo elemento è la Terra, il suo demone è la paura.

Quando è troppo chiuso o bloccato provoca insistenza, paura di perdere quello che si ha, mancanza di radicamento e sfiducia.

Quando è troppo aperto o attivo comporta eccessivo attaccamento ai beni materiali, gelosia, tendenza a voler correre grandi e inutili rischi.

Le Leggi Universali associate sono: la Legge dell’Attrazione e la Legge dell’Abbondanza.

Chakra Sacrale o Svadhisthana

Il secondo Chakra è posto circa a quattro dita sotto l’ombelico, è associato alle emozioni al lasciare fluire, il suo colore è l’arancione e il suo elemento è l’acqua, il suo demone è la colpa.

Quando è troppo chiuso o bloccato provoca difficoltà nei rapporti con l’altro sesso, gelosia, paure, impotenza, frigidità.

Quando è troppo aperto o attivo può portare una ricerca esasperata del piacere e dipendenza da cibo, sesso, droghe, shopping.

Le Leggi Universali associate sono: la Legge dell’Equilibrio e la Legge della Conoscenza.

Terzo Chakra del Plesso Solare o Manipura

Il terzo Chakra è posto nel plesso solare, è associato alla volontà e al potere, il suo colore è il giallo, il suo elemento è il fuoco, il suo demone è la vergogna.

Quando è troppo chiuso o bloccato provoca mancanza di forza di volontà, autostima e di fiducia in se stessi, a livello fisico comporta problemi all’apparato digerente.

Quando è troppo attivo o aperto può portare alla smania di potere e all’arroganza.

Le Leggi Universali associate sono: la Legge della Polarità e la Legga di Causa Effetto.

Chakra del Cuore o Anahata

Il quarto Chakra è posto nel petto, nell’area del cuore ed è collegato tra i chakra inferiori e i chakra superiori, è associato all’amore cosmico puro e incondizionato, il suo colore è il verde, il suo elemento è l’aria, il suo demone è il dolore.

Quando è troppo chiuso o bloccato comporta difficoltà nel provare ad esprimere amore verso se stessi e verso gli altri,

Quando è troppo attivo o aperto può far provare una sofferenza eccessiva per i dolori altrui.

Le Leggi Universali associate sono: la Legge dell’Amore e la Legge del Riflesso.

Chakra delle Gola o Vishuddha

Il quarto Chakra è posto nella zona del collo e della gola, è associato alla comunicazione, al modo di esprimersi e all’assertività, il suo colore è il blu, il suo elemento è l’etere, il suo demone è la menzogna.

Quando è troppo chiuso o bloccato provoca timidezza, difficoltà nell’esprimersi e non ci si sente ascoltati.

Quando è troppo attivo o aperto si parla troppo a ruota libera senza grande consapevolezza di quello che si dice,

Le Leggi Universali associate sono: la Legge del Tre e la Legge del Nome.

Chakra del Terzo Occhio o Ajana

Il sesto Chakra è posto sulla fronte in mezzo agli occhi, è associato al sesto senso, alla percezione e al comando, il suo colore è il viola intenso, e il suo elemento è la luce, il suo demone è l’illusione.

Quando è troppo bloccato o chiuso provoca mancanza di fiducia nel proprio intuito e carenza di immaginazione.

Quando è troppo attivo o aperto ci si fida eccessivamente e ciecamente di persone e situazioni.

Le Leggi Universali associate sono: la Legge della Sfida e la Legge del Karma.

Chakra della Corona o Sahasrara

Il settimo Chakra è posto sulla sommità del capo dove si trova la fontanella dei bambini, è associato alla saggezza e alla spiritualità, il suo colore è l’arcobaleno. il suo elemento è il pensiero, il suo demone è l’attaccamento.

Quando è troppo chiuso o bloccato provoca una sensazione di profonda solitudine e scetticismo spirituale.

Quando è troppo attivo o aperto si può tendere a vivere nelle proprie fantasie e al fanatismo relgioso.

Le Leggi Universali associate sono: la Legge del Paradosso e la Legge dell’Unità.

Le Leggi Universali lavorano insieme ai Chakra gli affetti che si producono tra di loro.

Per scoprire quale Chakra è bloccato o come curare attivare i propri Chakra ritornando in equilibrio, attraverso un consulto completo scritto, si può capire il problema ed eventualmente spiegare nel dettaglio. Per tutte le informazioni clicca qui